Il bravo giornalista Michele Santoro continua a fare affari alle spalle degli abbonati RAI

I giornali riportano che per lasciare la RAI, Santoro ha percepito 2.400.000 (duemilioniquattrocentomila) Euro. Secondo alcuni sono due milioni e mezzo, però consideriamo la cifra minima.

Santoro lamenta che la sua liquidazione corrisponde a soli tre mesi di stipendio.

Con queste premesse proviamo a fare due conti:

Tale cifra corrisponde a 4.800 (quattromilaottocento) pensioni minime, percepite dal 21,4% dei pensionati (se questi percepissero 500 Euro al mese, però sappiamo che spesso non raggiungono tale importo).

Considerando 13 mensilità, corrisponde a oltre 369 anni di pensione. Oppure 36,9 anni di pensione di DIECI pensionati al minimo.

Ossia la sola liquidazione di Santoro è stata pagata il corrispondente di oltre 21.720 canoni.

Detti pensionati sono obbligati a pagare il canone di 110,50 Euro l’anno. (Canone o tributo? Sul sito RAI, i due termini sono usati come sinonimi! Quanto è cambiata la lingua italiana da quando andavo a scuola!)

Tornando alla questione principale, se Santoro lamenta che la sua liquidazione ammonta a soli 3 mesi di stipendio, deduco che questo era di 800 mila Euro al mese.

Corrispondente a 123 anni di pensione di un pensionato al minimo, il quale, ripeto, non per scelta deve pagare il canone RAI.

Niente da dire, se alla 7, Santoro guadagna più o meno che alla RAI.

La 7, essendo una televisione privata che si finanzia con mezzi propri, ha il pieno insindacabile diritto di pagare i suoi collaboratori quanto vuole.

La RAI no. Essendo finanziata da tutti i cittadini che possiedono un televisore, usufruiscano o no dei suoi programmi, dovrebbe informare gli utenti di quanto paga i suoi collaboratori che percepiscono stipendi superiori agli stipendi medi di impiegati ed operai.

E nello stesso modo con cui raccolgono le votazioni per i concorrenti nei molteplici spettacoli, sottoporre tali contratti all’approvazione degli utenti.

Insomma, la RAI, ce lo vuole dire quanto percepiscono tutti quei personaggi: giornalisti, pseudo giornalisti, gente di spettacolo e dirigenti? A partire dai simpatici Bruno Vespa, Mara Venier ecc..

Ce lo vuole dire quanto rendono in pubblicità?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...