Cos’è un colpo si stato?

Se l’Italia fosse un Paese con sistema di governo presidenziale. Se gli elettori eleggessero il Presidente della Repubblica come tanti altri paesi civili, talvolta considerati sottosviluppati da noi italiani, allora la manovra del Presidente Napolitano di nominare il prof. Monti capo del governo, potrebbe forse essere quasi legittima.

Però l’Italia non è un paese presidenziale e il presidente della Repubblica rappresenta niente più che un simbolo con funzioni del tutto convenzionali con un costo superiore al costo di varie case reali europee.

I grandi giornali nazionali non hanno evidenziato tale distorsione. Qualcuno ha parlato di colpo di stato soft o colpo di stato mascherato. Però non sono stati abbastanza convincenti verso la popolazione, tanto che nei commenti a vari articoli dei quotidiani, è raro percepire l’allarme che invece dovrebbe suscitare.

Sappiamo del tentativo di certa magistratura di assumere il controllo dello stato che si è manifestato a partire della caduta dell’Unione Sovietica.

Sappiamo delle origini culturali del Presidente Napolitano.

Perdio, la gente è completamente rincoglionita?

Non ci rendiamo conto che la battaglia si sta spostando dal campo della comunicazione a quello pratico dell’attuazione?

L’alibi che il governo Monti è soggetto all’approvazione del parlamento è ridicolo e citato per offuscare povere menti già offuscate dalla disinformazione.

Perché la situazione attuale, nata dalla partecipazione di tutti i rappresentanti sociali, a partire dagli anni settanta, peggiorata negli ultimi dieci anni sia per situazioni contingenti nate oltre oceano, sia per l’incapacità dei governi di affrontare seriamente la situazione giuridica e giudiziaria in primo luogo, economica e fiscale in secondo.

Ora è evidente che questa espropriazione della volontà popolare conviene a tutti i partiti. Da destra a sinistra. La destra vuole da sempre un sistema presidenziale, questo è un preambolo per proporlo, a ragione, nei prossimi anni. I secondi hanno finalmente ottenuto lo scopo principale che da quando Berlusconi ha vinto le elezioni perseguono.

Tutti si sono tolti la patata bollente dalle mani di affrontare il difficilmente risolvibile problema del debito pubblico.

Possiamo credere che Monti & C. sono davvero i salvatori della patria? O sono invece dei cavalli di Troia mandati dai grandi gruppi finanziari internazionali per prolungare le condizioni per speculare sul popolo italiano?

Le possibili soluzioni per questo paese disgraziato ci sono e tutte le persone con mente lucida le conoscono, però chi lo farà? Tra quanti anni?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...