L’Euro al bivio: Europa o Germania-USA?

Nell’articolo https://idea54.wordpress.com/2011/11/29/cambio-eurusd/ si legge che il cambio Euro/Dollaro USA non rappresenta la forza dell’economia della zona Euro rispetto l’economia USA.

Oggi più che mai è vero. Se per economia della zona euro ci riferiamo a tutti i paesi che hanno adottato la moneta unica, l’Euro è assolutamente sopravalutato –di almeno il 30-35%.

Se invece si considera solo l’economia tedesca, il cambio attuale è più realistico.

Però la realtà è diversa. Nessuno dei paesi della zona Euro, eccetto la Germania, può sopportare tale sopravalutazione della moneta.

Con la grande differenza di competitività delle economie dei singoli paesi, questi si trovano a combattere con mani e gambe legate contro giganti.

Inoltre, se gli interessi che un paese paga per il debito pubblico, sono superiori alla propria capacità di rimborso, il Paese è inevitabilmente condannato al default.

Questa differenza (spread), generalmente strumento ad uso e consumo degli speculatori internazionali (e di qualche governo), determina sempre più spesso le sorti dei governi di turno.

In queste condizioni, l’Euro è utile solo agli USA (competitività data dal dollaro sottovalutato) e alla Germania che può liberamente speculare sul debito dei partner e mantenere su di loro l’egemonia economica e politica.

Non a caso, Obama si sta attivando per fare il trattato di libero commercio con l’Eurozona.

Dunque, se vogliamo mantenere la moneta unica, dobbiamo, anche se in ritardo,

1- unificare il tasso d’interesse sui debiti di tutti i paesi che hanno adottato l’Euro -questa misura sarebbe sufficiente a ridurre drasticamente la sopravalutazione nei mercati dei cambi, restituendo la competitività, e riducendo gli interessi sui debiti pubblici-.

2- avere il BCE indipendente dai diktat del governo tedesco e impegnato a governare il Banco Centrale in modo da salvaguardare l’interesse di tutti i paesi che gli hanno affidato le proprie sorti economiche.

Sono condizioni imprescindibili e urgenti, perché’ l’Euro possa sopravvive, e con esso rafforzare politicamente l’Europa come entità credibile sul piano internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...