Roma, Ignazio Marino, e i turisti

Ignazio Roberto Maria Marino, Genovese di nascita e chirurgo di successo (con tanti nomi come potrebbe un uomo non diventare quantomeno un chirurgo di successo?) con esperienze maturate in Italia e in USA. Specialista in trapianti, numerose pubblicazioni scientifiche.

Un’eccellenza italiana, direbbero i comunicatori nostrani. Un cervello in fuga all’estero, direbbero se fosse rimasto negli Stati Uniti.

Invece era un professionista, forse un buon professionista che è stato rubato dalla politica. Complice l’ex? comunista Massimo d’Alema.  Si è fatto eleggere onorevole prima e sindaco di Roma poi.

Da sottolineare che in Italia la politica non ruba solo soldi ma anche professionisti. Sembra un’altra delle nostre maledizioni. A cominciare dai magistrati per passare ai professori e pure i chirurghi.

Tornando al sindaco Marino, il telegiornale RAI di oggi ci informa che è indignato. E’ indignato perché’ alcuni giornali stranieri informano i propri lettori sui rischi cui sono esposti i turisti a Roma. Scippi e furti.

L’indignazione del sindaco è giustificata solo se riferita alla incompletezza dell’informazione straniera rispetto al tema. Infatti, scippi e furti sono solo due dei pericoli dei viaggiatori a Roma (peraltro presenti in tutte le località del mondo, e Roma forse non è neppure dei peggiori)

Chi viaggia a Roma, è esposto a situazioni ben più subdole e più frequenti. Li’, a Roma.

Per esempio: un turista che decide prendere un taxi, ha molte probabilità di montare inconsapevolmente in uno abusivo (magari parcheggiato vicino una rassicurante pattuglia di vigli urbani) che sicuramente gli costerà più del giusto. E quando ne prende uno con tassametro, quando lo strumento non è truccato, gli fa fare giri inutili così che oltre pagare di più, perderà pure tempo.

Un turista al ristorante, soprattutto se non parla romano, o almeno italiano, è esposto a ogni tipo abuso, dal ricevere piatti non ordinati (di solito più costosi) a vere e proprie truffe fatte praticando prezzi maggiorati rispetto il listino, conti presentati su ‘pizzini’ invece che con regolari fatture o scontrini fiscali.

Nelle mete turistiche, guide abusive spesso incompetenti, fotografi prepotenti, pagliacci mascherati da personaggi storici che pretendono imporre le proprie regole.

Un turista che intende visitare Roma, bisogna avvertirlo di munirsi di un GPS e segnare in anticipo tutti i punti che intende visitare, perché se necessita una indicazione, non può chiedere in qualche negozio.

Sulle porte dei negozi del centro di Roma si leggono generalmente cartelli in varie lingue che avvertono dell’indisponibilità a dare indicazioni.

Anche quando il personale parla solo due lingue: romano o romanesco (prima lingua) e qualche conoscenza dell’italiano. I cartelli se li sono fatti tradurre pure in giapponese, cinese, arabo ecc… ecc.. Sic.

La sporcizia e il degrado in tante vie e angoli della città, sono caratteristiche di cui un turista dovrebbe essere informato prima di arrivare, altrimenti potrebbe  sospettare di non trovarsi nella “città eterna” ma in un sobborgo di Mumbai.

All’aeroporto, non gli venga in mente di chiedere informazioni sul mancato arrivo di un congiunto su uno specifico volo dall’estero. Rischiano una denuncia per tentativo di violazione della privacy.

Dunque, se il caro dott. prof. sindaco , passasse almeno una settimana delle sue certamente interessanti vacanze, travestito da turista nella “sua” città, tornando in ufficio dopo le ferie, avrebbe abbastanza informazioni per prendere le decisioni necessarie per diventare un buon sindaco, magari con l’autorevolezza necessaria per ribattere ai periodici stranieri che “ce l’hanno con la sua città”.

P.S. Avviso a chi non ha mai viaggiato a Roma: tutte le situazioni citate sono reali, vissute e sperimentate frequentemente in prima persona, anche da amici e conoscenti stranieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...